Frammenti del Raccordo Criminale in un semplice giorno di cronaca

bene-sequestrati-mafia_full

Le pagine dei quotidiani romani questa mattina raccontano frammenti del Grande Raccordo Criminale. Partono dalla notizia di un colossale sequestro di beni dei clan nel quartiere di Ostia da parte della Guardia di finanza. Bene. Anzi benissimo. Da luglio si sta muovendo qualcosa e con determinazione dopo anni di morti ammazzati nella capitale, di consolidamento (altro che infiltrazioni) dei sodalizi mafiosi nella città e nel Lazio e di mancata percezione dell’allarme soprattutto dalla politica.

Ostia. Certo Ostia. Ma la sensazione (e il nostro timore) è che sia la politica che l’informazione si fermi lì, al quartierone/città in riva al Tirreno. Come se le mafie si interessassero solo a quel pezzo della capitale. Come se si trattasse di roba locale.

La riportiamo qui sotto la rassegna stampa di questa mattina. Buone notizie nell’immediato, un po’ di sconcerto per noi che abbiamo sputato sangue per ricostruire un sistema che non è solo Ostia ma include tutta la città. Certo, anche noi in Grande Raccordo Criminale abbiamo scritto e tanto su Ostia. Ma non ci siamo fermati lì. Perché le mafie a Roma non sono Ostia, anzi, quello che abbiamo ricostruito disegnano un sistema che inquina, condiziona e infine domina ogni quartiere della città. E dominando la capitale si ripropone come modello a livello nazionale. Un modello, quello delle Mafie s.p,s. romane, che abbiamo descritto nella sua interezza. Senza accontentarci, per rassicurarci e per rassicurare i lettori, che si trattasse solo di cronaca.

Repubblica 2 ostia rassegna05_03

Repubblica ostia rassegna05_03

Repubblica percoraro 2 ostia rassegna05_03

Tempo coca bocce sardegna rassegna05_03

Tempo ostia rassegna05_03

Annunci